Misure precauzionali per garantire la sicurezza dopo una violazione dell’account di posta elettronica

By May 19, 2016 Security News No Comments

La scorsa settimana è stato reso noto che circa 117 milioni di e-mail e password LinkedIn, ottenute da una violazione della sicurezza risalente al 2012, sono ora in vendita sul mercato nero. Il database violato contiene 167 milioni di account, 117 milioni dei quali hanno sia indirizzo e-mail che password crittografate. E solo poche settimane fa è stata divulgata la notizia che sono stati rubati 250 milioni di indirizzi e-mail, inclusi indirizzi di Google, Yahoo e Microsoft. È da ritenere che le credenziali rubate siano in pericolo, ma non si conosce ancora l’entità della minaccia. In seguito a qualsiasi violazione, in particolare quando i dettagli non sono chiari, è consigliabile mettere in atto alcune misure precauzionali volte a garantire la sicurezza dei nostri account.

Modificate la password dei vostri account LinkedIn Google, Yahoo e Microsoft: le password migliori e più sicure sono lunghe, uniche e casuali. Assicuratevi di non usare una password che usate già per un altro account. L’uso di password uniche vi garantisce che in un caso di violazione come questo, gli hacker non le potranno usare per accedere a nessun altro dei vostri account. L’opzione migliore? Usate un generatore di password per garantire il massimo livello di sicurezza.

Agite in modo proattivo con le altre password: fate la Prova di sicurezza di LastPass per scoprire se avete password deboli, compromesse o riutilizzate. Prestate particolare attenzione agli account in cui potreste aver riutilizzato le password che usate per Google, Yahoo o Microsoft. La prova vi aiuterà ad agire, e cambierà anche le password per voi, automaticamente.

Button Text

Attivate l’autenticazione a due fattori (2FA): con l’autenticazione a due fattori attiva per i vostri account importanti, anche se un hacker riesce a rubarvi le password, non sarà in grado di accedere ai vostri account senza la seconda informazione, come un codice monouso generato da un’app nel vostro smartphone o un’impronta digitale. L’autenticazione a due fattori è estremamente utile per il vostro indirizzo e-mail, che è essenzialmente il portale d’accesso a tutte le vostre attività online, incluso il conto bancario, le carte di credito, gli investimenti e molto altro. Se siete utenti LastPass, vi consigliamo di attivare l’autenticazione a due fattori nel vostro account LastPass. Ecco come attivare l’autenticazione a due fattori per gli account delle società che hanno subito la violazione:

  1. LinkedIn
  2. Google
  3. Yahoo
  4. Microsoft

Sfortunatamente, ciò che è accaduto alle password degli utenti di Google, Yahoo e Microsoft sta diventando sempre più comune ed è probabile che in futuro assisteremo a un crescente diffondersi delle violazioni di questo tipo. Garantire la vostra sicurezza è particolarmente importante con questi account ‘portale’ che aprono la strada al resto della vostra vita online. Una violazione di questa entità può causare preoccupazione, ma mettendo in atto queste misure precauzionali potrete stare tranquilli e proteggere le vostre informazioni riservate.