I tuoi dati sono stati violati con queste password. Ecco come puoi evitarlo

Hai visto l’elenco della maggior parte delle password più usate in 2014? Sono così deboli e prevedibili, con delle parole semplici e modelli numerici in testa al gruppo. Prendiamo “123456” la password #1 al primo posto delle password più utilizzate in 2014:

1) 123456 2) password 3) 12345 4) 12345678 5) qwerty
6) 1234567890 7) 1234 8) baseball 9) dragon 10) football
11) 1234567 12) monkey 13) letmein 14) abc123 15) 111111
16) mustang 17) access 18) shadow 19) master 20) michael
21) superman 22) 696969 23) 123123 24) batman 25) trustno1

Perché queste password sono così male? Perché sono parole basati su dizionario, che possono essere facilmente rubate, e tutti gli altri le stanno usando. Può essere attribuito all’ambivalenza, pigrizia, o al fatto di non aver trovato una migliore, tuttavia queste password sono semplicemente pericolose.

Se si dispone di una password differente in tutti i siti web che assomigli a questo: “4ESN5MC5!% Lsg9w”, allora sei in grado di gestire la tua password e puoi smettere di leggere ora. Ma se qualsiasi delle password sembrano “123456” oppure “samantha21”, o si sta utilizzando lastessa password per più di un sito, questo potrebbe essere il consiglio di sicurezza più importante che hai ricevuto quest’anno.

Le password non devono essere un problema diario. Non devono portare via molto tempo, anche. Promettiamo! Che tu sia un “nativo digitale” dichiarato o semplicemente utilizza la tecnologia quando necessario, questi sono passi che chiunque può fare per rendere le password più facili, migliora la sicurezza online nel processo, e riprendi il controllo della tua vita online.

1. La gestione delle password dovrebbe essere una priorità.

Primo, essere sicuro di voler creare delle passwords più efficaci. Alla prospettiva di migliorare le proprie password, molti alzano le spalle e pensano: “Un hack non accadrà a me” o “Chi se ne frega se ottengono la mia password usa e getta”.

Se 2014 ci ha insegnato tutto, l’aumento delle violazioni dei dati e la criminalità informatica ci hanno costretti a intervenire, ove possibile, per proteggere la nostra identità on-line. Impegnati a passare il tempo scegliendo delle password migliori e inizia a utilizzare un sistema per la loro gestione.

2. Creare un processo per gestire le password.

Se le password sono sparsi tra post-it, fogli di calcolo, e-mail, Google docs, e il tuo gestore di password del browser, È difficile una conoscenza reale di quanti account di siti hai nell’internet, e quante passwords stai utilizzando per ciascuno di questi siti.

Un gestore di password fornisce un, posto sicuro per memorizzare e gestire tutte le tue password, nomi utente, e altri pezzi di informazioni per la tua vita online (come risposte a quelle fastidiose domande di sicurezza).

Appena hai selezionato un gestore di password, scarica il software, e crea il tuo account, puoi mettere in atto un sistema. Inoltre, potrai salvare tutti i dati di accesso nel tuo gestore di password. Al iscrivirti in nuovi accounts, ora avrai un processo per la generazione di una password forte, e quindi per salvare il nuovo account nel tuo gestore di password.

3. Controlla l’efficacia delle tue passwords.

Dopo aver creato un processo per centralizzare le tue passwords, sarai in grado di capire quanti account hai – e la situazione reale delle tue passwords . In LastPass, puoi affrontare la sfida della sicurezza (Dal menu Strumenti LastPass) per ottenere una revisione completa del vault.

I risultati non solo ti mostreranno il numero di accessi totale che hai eseguito nel vault (probabilmente più di quanto pensi), ma anche rivelerà quante password deboli e quante password duplicate sono ancora in agguato nel tuo vault. Ora puoi iniziare eliminando qualsiasi base dizionario-, le password deboli e sostituirli con nuovi, create, univoche, una per ogni account online.

4. Lavorare per un obiettivo.

Iniziare con un gestitore di passwords come LastPass sicuramente rendere le password più facili da affrontare, e semplificherà la tua vita online. Quasi non dovrai preoccuparti quando dovrai accedere ai tuoi account. Avere un obiettivo, anche se, ti aiuterà a ottenere il massimo da uno strumento di gestione delle password.

Forse il tuo obiettivo è quello di non avere una sola password duplicata. O per aggiornare tutte le password ad almeno 14 caratteri, come gli esperti di sicurezza raccomandano. O forse vuoi imparare di più su autenticazione a due fattori, e provarlo di persona.

Una volta chiarite come vuoi migliorare la tua sicurezza online, sarai in grado di ottenere il massimo degli strumenti a disposizione e lavorare verso il raggiungimento di questo obiettivo.

La parte più difficile è appena iniziata.

Da lì, si può lavorare al proprio ritmo, sviluppare le basi, e nel tempo approfittare di tutto ciò che un gestore di password offre aiutando a gestire le tue passwords , e per assicurarsi che le tue passwords non sono sulla lista annuale delle passawords più usate.